Kantharos è il vino che sorprende il palato, così come accaduto al poeta Ungaretti alla vista dei vasi di Canosa: 

“M’hanno scoperto in quella vetrina tutta la Puglia in un miracolo d’arte popolare: il miracolo di Canosa.” (Giuseppe Ungaretti, Alessandria di Egitto, 1888 – Milano, 1970). 

Il Kantharos è l’antenato dei calici e questa collezione dimostra che nonostante il passare dei secoli, l’arte di gustare il vino è parte integrante della vita di tutti i giorni. 

Kantharos

Vitigno utilizzato: Nero di Troia 

Zona d’origine: Italia IGP Puglia 

Epoca di vendemmia: 1° decade di ottobre 

Vinificazione: fermentazione in rosso, con lunga macerazione mosto-bucce 

Affinamento: acciaio – bottiglia 

Temperatura di servizio: 18° – 20° C 

Conservazione: in luogo fresco, al riparo dalla luce e da fonti di calore 

Canale: GDO

Viaggia con i sensi 

Annusa: scoprirai il profumo del bouquet intenso e avvolgente 

Assapora: incontrerai un gusto armonico, rotondo e di buon corpo 

Gustalo con: legumi, carni bianche e rosse, formaggi.